La Padronanza del Theta

LA PADRONANZA DEL THETA

Durante la preparazione del suo più recente libro e del Corso di Dottorato che era sul punto di tenere, Ron chiamò a raccolta gli auditor per un nuovo Corso Professionale. Come disse: “Per la prima volta in questo corso ci addentriamo, davvero, al di là della portata della parola Sopravvivenza”. Da quel punto di vista, La Padronanza del Theta fornisce la tecnologia che colma la lacuna di conoscenza da 8-80 a 8-8008, e contiene la prima spiegazione completa sul soggetto della Causa e un cambiamento permanente dell’orientamento nella vita da MEST a Theta. Leggi anche

acquista
€190
Quantità
Lingua
Spedizione gratuita Attualmente idoneo spedizione gratuita.
In stock
Spedizione entro 24 ore
Imposta­zione:
Compact Disc
Conferenze:
10

SCOPRI DI PIÙ LA PADRONANZA DEL THETA

Stiamo procedendo verso questa direzione: intendiamo migliorare le capacità di un essere. Perciò vogliamo sapere che cosa sia un essere e quindi vogliamo portare le sue capacità a tale livello ideale. Ecco la nostra ambizione. — L. Ron Hubbard

Nell’autunno del 1952, Ron era immerso in un’intensa e prolungata esplorazione della natura, capacità e potenzialità dello spirito umano.

Le scoperte furono sbalorditive. Servendosi di tutti gli strumenti di ricerca, incluse le tecnologie della scienza del ventesimo secolo, Ron arrivò ben oltre qualsiasi cosa fosse stata concepita da ricercatori precedenti, non solo identificando l’effettiva energia della vita stessa, ma misurando precisamente l’elettronica del pensiero umano. In Inghilterra, per fondare la prima scuola professionale della Gran Bretagna, espose dettagliatamente queste scoperte in una serie di conferenze serali, disponibili oggi come Fonte dell’Energia della Vita.

Ciò nondimeno, le ricerche di Ron in questo periodo cruciale progredivano così rapidamente che mentre teneva queste conferenze, stava già progredendo in una nuova fase della scoperta, una fase che espanse e chiarì ulteriormente tutti gli sviluppi precedenti. In un’importante dichiarazione agli studenti iscritti al nuovo Corso Professionale a Londra a novembre, spiegò perché, per la prima volta, la materia trascende anche il raggio d’azione della sopravvivenza.

“All’improvviso ci siamo spinti oltre la continuazione dell’esistenza in un arco di tempo. Abbiamo qualcos’altro, qualcosa di nuovo e si tratta della beingness, che non avrebbe nessuna relazione con l’arco di tempo detto universo MEST, e potrebbe avere a che fare con archi di tempo ma non sarebbe costretta a farlo. La beingness potrebbe esistere indipendentemente da un arco di tempo.”

La conseguenza fu un viaggio all’insegna dell’avventura, passo dopo passo e scoperta dopo scoperta, in un reame totalmente nuovo e sconosciuto. Ecco un’introduzione all’universo theta stesso che include tutto, da Dianetics: La Forza del Pensiero sul Corpo a Scientology 8-80. Mentre queste rivelazioni attraversavano una nuova frontiera della scoperta, esse formavano anche il preludio di tutto ciò che Ron rivelò il mese seguente nel Corso di Dottorato di Filadelfia. A dire il vero, stava lavorando allo stesso tempo ad un nuovo libro, Scientology 8-8008, il cui scopo rappresentava l’argomento centrale di tutto ciò che insegnò durante queste conferenze di Londra: ridurre l’importanza e la serietà dell’universo MEST e la sua autorità ed aumentare la capacità di costruire e creare un universo proprio.

Questo, quindi, è il momento che definisce un cambiamento permanente nell’orientamento nella vita da MEST a theta ed alla soglia di OT. Con la tecnologia che collega Scientology 8-80 a Scientology 8-8008, queste conferenze non solo forniscono un’introduzione esauriente alla vera beingness del proprio universo, ma contengono la prima esplorazione completa di Ron in merito alla Causa:

“Non perdete di vista l’altezza della cosa. Nessuna divinità è mai stata descritta come dotata di tale altezza. La definizione di una divinità è stata essere in grado di creare quest’universo. Di tanto in tanto qualcuno ha pensato che la divinità ne abbia creati molti. Ma nessuno ha mai portato la cosa al punto in cui impartisse anche la propria abilità di farlo a tutto ciò che creava definendo così, in termini di Dio, l’anima umana.”